Logo Francesco D'Andrea

Prof. Francesco D'Andrea

completologoletras

Sito Web realizzato dalla Web Agency

Stai leggendo l'articolo:

Medicina rigenerativa: aumento del 40% negli ultimi 2 anni in Campania

2023-01-12 10:13

Prof. Francesco D'Andrea

Appello, News, Rassegna Stampa, Radio,

Medicina rigenerativa: aumento del 40% negli ultimi 2 anni in Campania

La medicina rigenerativa ha risolto molti problemi legati a diverse patologie oltre al campo dell'estetica medica

Rappresenta un nuovo traguardo della medicina sempre al passo con le nuove tecnologie scientifiche. 

Sì, perchè la medicina rigenerativa può essere anche adoperata per contrastare l’invecchiamento di pelli e tessuti, ma anche per riparare, rigenerare o sostituire tessuti o organi danneggiati da malattie, traumi o a causa di difetti presenti dalla nascita (congeniti).

 

«Per medicina rigenerativa si intende un insieme di procedure che hanno come determinatore comune la stimolazione naturale dei propri tessuti. Tra quelle più efficaci ricordiamo le procedure basate sui derivati dal sangue periferico come il prp o pappa piastrinica ricca di fattori di crescita, il lipofilling nelle sue varie forme di trapianto di grasso, i micro innesti derivati dalla cute oltre varie tecnologie quali luce blu, laser frazionato etc che da sole o abbinate con protocolli specifici alle suddette procedure ottimizzano i risultati.

Oltre che per patologie la medicina rigenerativa trova oggi grande spazio anche nel campo dell’estetica medica per combattere e ritardare i segni dell’invecchiamento, migliorare cicatrici e ultima frontiera per combattere la calvizia, anche in supporto a chi ha avuto un trapianto di capelli», dice il prof. Francesco D’Andrea.

 

La medicina rigenerativa è diventata un nuovo baluardo della medicina in generale e anche della medicina estetica, ma anche preda di tanti non professionisti della materia. La regione Campania, per ovviare a tutto ciò, ha creato un tavolo tecnico regionale ad hoc composto da esperti professionisti del settore.

La Campania, prima in Italia, ha istituito un tavolo tecnico sull’argomento presieduto dal dott. Giuseppe Longo e composto da rappresentatnti delle varie specialità che si avvalgono della medicina rigenerativa per cercare di fare ordine sul caos che ruota intorno a questo argomento. 

I numeri della medicina rigenerativa salgono di anno in anno, si pensi che negli ultimi 2 anni (2021-2022) solo in Campania, gli interventi sono aumentati circa del 40%.

 

Fondamentale resta, la battaglia che il professore Francesco D’Andrea sta conducendo già da anni contro l’abusivismo della professione in cui rientrano anche coloro che utilizzano la medicina rigenerativa in maniera inappropriata.

«Occorrono regole e formazione affinche si creino i presupposti per garantire sicurezza oltre che risultati. Stiamo valutando anche di istituire a tal fine corsi di formazione specialistici che servano a garantire la salute dei cittadini», dice.

Le informazioni contenute in questo sito sono di carattere informativo e generico, pertanto devono solamente essere usate a scopo didattico e NON per diagnosi su se stessi o su terzi, NON per scopi terapeutici, NON per automedicazione. In NESSUN CASO le informazioni presenti in questo sito si sostituiscono al parere di un medico. Pertanto si esortano i visitatori a rivolgersi IN OGNI CASO al proprio medico per avere dei pareri sul proprio stato di salute e sulle eventuali terapie da adottare. Le foto mostrate sono puramente indicative ed i risultati possono variare da paziente a paziente. I gestori del sito non si assumono responsabilità per danni, di qualsiasi natura, che l’utente, attingendo le informazioni da questo sito, potrebbe causare a se stesso a o terzi, derivanti da uso improprio o illecito delle informazioni riportate in questo sito, o da errori e imprecisioni relativi al loro contenuto, o da libere interpretazioni, o da qualsiasi azione che l’utente del sito possa intraprendere autonomamente e disgiuntamente dalle indicazioni del proprio medico curante. Non si fornisce alcuna garanzia o accuratezza delle informazioni contenute in questo sito web.
Copyright. All Rights reserved by Prof. Francesco D'Andrea

Prof. Francesco D'Andrea

Il Prof. Francesco D'Andrea si è laureato con lode nel 1982, ed ha conseguito il titolo di specialista in Chirurgia Plastica nel 1987. Lo stesso anno ha vinto il concorso di ricercatore presso l'Università degli Studi di Reggio Calabria e nel 1989 con tale qualifica si è trasferito presso l'università "La Sapienza" di Roma. Nel 1991 ha vinto il concorso di professore associato di Chirurgia Plastica presso l'Università di Reggio Calabria. Con tale qualifica si è trasferito presso la Seconda Università di Napoli. Dal 2001 è professore ordinario e direttore della scuola di specializzazione di Chirurgia Plastica presso la Seconda Università di Napoli, e coordinatore di un dottorato di ricerca. È stato vincitore di premi e borse in ambito nazionale. E' stato responsabile di progetti di ricerca MURST (1992-1993-1994-1995-1996-1997) e di progetti di ricerca di ateneo (2001-2002). E' coordinatore nazionale di un PRIN per l'anno 2004-6. Ha svolto diversi soggiorni all'estero (Inghilterra, USA, Spagna, Svezia, Finlandia) di cui alcuni di lunga durata, ed è abilitato all'esercizio della professione in Inghilterra. Ha organizzato ed ha partecipato all'organizzazione di congressi nazionali ed internazionali della specialità. È segretario della Società Italiana di Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica, e membro della International Society of Plastic Surgery e di numerose società scientifiche affini nazionali ed internazionali, ricoprendo in alcune di queste incarichi ufficiali. E' presidente dell'Accademia Campana di Chirurgia Plastica ed Estetica. E' autore di oltre 120 pubblicazioni su riviste nazionali ed internazionali, molte indicizzate e con fattore di impatto

Francesco D'Andrea Busto
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder